Sanremo e il Mare

- Foto: peschereccio nella baia di Sanremo - La vocazione di Sanremo per il mare trova riscontro nel borgo marinaro di piazza Bresca e nel suo Porto Vecchio, un tempo selva di navigli e vascelli e oggi regno incontrastato di pescherecci e imbarcazioni da diporto. Qui, taverne e pescherie, insieme ad eleganti ristoranti, offrono le primizie del pescato del golfo, sempre freschissimo.
Su tutto domina la possente mole del forte di Sante Tecla, una costruzione (1775) con le feritoie rivolte verso la città per intimidire e “tenere a dovere” i sanremesi ribelli alla Repubblica di Genova.
Portosole è la moderna struttura per il diporto nautico con i suoi 890 posti barca perfettamente attrezzati.
Sui lungomare delle Nazioni, dell’Imperatrice e Vittorio Emanuele II, si sviluppano ampie spiagge sabbiose, protette da scogliere frangiflutti.
- Foto: Portosole -La balneazione trova fondali bassi e accessibili e stabilimenti accoglienti e confortevoli.
Fra i due porti, Porto Vecchio e Portosole, sulla passeggiata Trento e Trieste, si sviluppa un altro tratto di litorale sabbioso. Superata la grande diga di Portosole, la spiaggia, a ciottoli, è libera fino alla punta di San Martino; in regione Tre Ponti, il litorale è di tipo misto e molto esteso.
Chiude, a levante, la baia di Sanremo un tratto di spiaggia libera, ora sabbiosa, ora rocciosa, ove l’acqua è particolarmente limpida e invitante.

Consorzio Rivieraholidays - PIVA 01370560086